Chirurgo plastico Napoli: Prof. Raffaele Rauso vi da il benvenuto.

Si può eliminare il terribile grasso localizzato nell’addome che non va via nemmeno trascorrendo ore ed ore in palestra? La risposta affermativa arriva dalla chirurgia estetica, attraverso un intervento ad hoc per ottenere una pancia piatta e asciutta: l’addominoplastica.

Finalmente con l’addominoplastica possiamo risolvere in maniera incisiva il problema della pancia flaccida, spesso causata da un repentino dimagrimento, da fattori ereditari o da gravidanze. Prima di decidere di sottoporsi a tale intervento, è bene precisare alcuni punti riguardo le sue finalità e la sua procedura.

L’addominoplastica serve per dimagrire? Contrariamente a quanto si possa pensare, l’addominoplastica non è assolutamente un intervento volto alla perdita di peso, ma al rimodellamento dell’addome tramite la rimozione di grasso e di cute localizzati e al riposizionamento dei muscoli addominali che hanno subìto un indebolimento.

Chi può assicuraci che possiamo sottoporci un’addominoplastica? L’unica figura professionale autorizzata a consigliare un intervento chirurgico per eliminare il grasso addominale è un chirurgo plastico, con qualifiche ed esperienza in questo settore. Solo un vero professionista è in grado di esaminare le caratteristiche fisiche di ogni persona e decidere la fattibilità dell’intervento. Il dottor Raffaele Rauso, chirurgo plastico che esegue interventi di addominoplastica in molte città italiane, sottolinea l’importanza della visita e del colloquio con i pazienti, al fine di capire le loro esigenze e di esaminare le possibilità di ogni singolo caso.

Come si esegue un’addominoplastica? Innanzitutto è necessario distinguere due procedure chirurgiche differenti per eliminare il grasso addominale, la mini addominoplastica e l’addominoplastica completa. La mini addominoplastica è indicata quando il tessuto dermo adiposo non è eccessivo ed è localizzato al di sotto dell’ombelico. L’incisione avviene nel basso ventre e rimarrà una cicatrice come quella del parto cesareo. Quando, invece, si è in presenza di una maggiore quantità di grasso e di cute da eliminare, la soluzione più indicata è l’addominoplastica completa che comporterà, oltre a una cicatrice nel basso ventre, anche un’altra intorno all’ombelico che, in ogni caso, non sarà mai troppo evidente.

Dopo quanto tempo dall’intervento si può ritornare alla vita di sempre?
Dopo un intervento mirato a rimuovere il grasso addominale, è necessario osservare qualche giorno di risposo e seguire alcuni particolari accorgimenti indicati dal proprio chirurgo, come camminare leggermente con il busto spostato in avanti e indossare una guaina compressiva per circa 3 settimane e poi per un altro mese solamente di notte. Tali precauzioni sono importanti per una migliore cicatrizzazione e per ottenere risultati più soddisfacenti sia per il chirurgo che per il paziente.

Per un intervento di addominoplastica eseguito da mai esperte e con i massimi standard di sicurezza, è possibile prenotare una visita con il dottor Rauso nella città di Napoli.

Rimuovere il grasso addominale con l’addominoplastica
Ha trovato utile questo contenuto ?

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, chirurgo plastico esperto in chirurgia estetica del volto, del seno e del corpo, opera e riceve a Napoli previo appuntamento.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.