Chirurgo plastico Napoli: Prof. Raffaele Rauso vi da il benvenuto.

Braccia toniche, sode, con la pelle tirata. Questa è la descrizione della forma degli
arti superiori tanto ambita non solo dagli uomini palestrati, ma anche e soprattutto dalle donne di tutte le età che generalmente sono più predisposte a un cedimento cutaneo.

L’attività fisica è fondamentale per i muscoli e per la pelle delle braccia, come alcuni  esercizi mirati a tonificare la zona, ma in alcuni casi lo sport non è sufficiente a combattere una lassità evidente. Quando le donne si avvicinano alla menopausa, il calo di estrogeni incrementa l’invecchiamento della pelle e, purtroppo, le braccia non sono esenti da questo processo “aging”, responsabile della comparsa delle cosiddette “ali di pipistrello”. Anche i grandi dimagrimenti possono essere la causa della pelle flaccida delle braccia e ci si può trovare nella spiacevole situazione di essere riusciti a raggiungere il peso forma, ma di non sentirsi affatto soddisfatti del proprio aspetto fisico e di continuare quindi a coprirsi per non esporsi agli sguardi altrui.

Quando la situazione non è facilmente risolvibile con palestra, dieta proteica e trattamenti localizzati, arriva il momento di pensare a soluzioni più efficaci e risolutive ed entra in campo la chirurgia plastica con il lifting alla braccia.

Un intervento, quello del lifting alla braccia, che sta aumentando di fama e popolarità anche tra le donne del nostro Paese, che preferiscono sempre più ricorrere al bisturi piuttosto che portare addosso i segni dell’età. Grazie al lifting delle braccia, infatti, è possibile andare a eliminare la cute cadente e in eccesso a partire dall’ascella fino ad arrivare (a seconda della situazione e delle necessità) al gomito, con un’incisine longitudinale che sarà poco visibile in quanto posizionata nella parte interna dell’arto, quella che guarda lungo i fianchi.

Se la lassità cutanea è più lieve e non c’è quindi la necessità di asportare molta pelle, esiste anche un’altra tecnica di lifting alle braccia che limita l’incisione alla zona ascellare, rendendo la cicatrice praticamente invisibile. Quando parliamo di cicatrici, bisogna comunque sapere che a parte i primi mesi in cui saranno più rosse, pian piano diverranno impercettibili e non andranno a rovinare in nessun modo l’estetica delle proprie braccia.

Il chirurgo plastico Raffaele Rauso, effettua lifting alle braccia in molte città italiane e i risultati ottenuti sono molto soddisfacenti per le sue pazienti che dopo appena un’ora e mezza di intervento in anestesia locale con sedazione, possono finalmente ritrovare la tonicità di un tempo.

 

Le nuova tendenza della chirurgia plastica: tutte vogliono il lifting alle braccia
Ha trovato utile questo contenuto ?

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, chirurgo plastico esperto in chirurgia estetica del volto, del seno e del corpo, opera e riceve a Napoli previo appuntamento.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.