Chirurgo plastico Napoli: Prof. Raffaele Rauso vi da il benvenuto.

Quando la pancia assume un aspetto flaccido e poco tonico, diventa un inestetismo di non poco conto che in alcuni casi non dipende dallo stile di vita che si conduce.

Non è raro infatti riscontrare anche nelle persone che praticano sport e che hanno un’alimentazione corretta, la presenza della cosiddetta pancetta, localizzata soprattutto nella parte al di sotto dell’ombelico.

Quando si verifica un cedimento dei tessuti, con la presenza o meno di accumulo digrasso localizzato, si può ricorre alla chirurgia estetica, mediante un intervento non particolarmente invasivo chiamato mini addominoplastica.

Spesso presa in considerazione dalle donne che hanno subìto un parto cesareo, la mini addominoplastica si esegue riprendendo la cicatrice già presente nel basso ventre e, con tale incisione, si va a eliminare le pelle in eccesso che risulta cadente e grinzosa e che causa la “pancia a grembiule”.

La mini addominoplastica se viene associata a una liposuzione, permette un rimodellamento della parte inferiore del ventre e dei fianchi, attraverso l’aspirazione dei piccoli accumuli di grasso in eccesso, per un miglioramento più evidente della silhouette.

L’intervento, al contrario di un’addominoplastica completa, è eseguibile con un’anestesia locale con sedazione e consiste nello scollamento dei tessuti tra l’incisione sopra il pube e l’ombelico e, se necessario, nella plicatura dei muscoli addominali di quest’area.

La durata di un’addominoplastica è di circa due ore e il paziente può essere dimesso in giornata, senza necessità di trascorrere la notte in clinica.

Successivamente si dovranno seguire le indicazioni del chirurgo sia per quanto concerne la terapia farmacologica post operatoria e sia per la frequenza dei controlli e delle medicazioni ma, in linea di massima, le regole da seguire riguardano il divieto di attività sportiva per almeno un mese e quello di ripresa del lavoro per circa un paio di settimane.

Bisogna, inoltre, evitare di dormire a pancia in giù per 15 giorni e di fare sforzi fisici per tutta la durata del post operatorio.

Queste accortezze permetteranno una ripresa più rapida e una corretta guarigione, anche per quanto concerne le cicatrici, e si potrà ammirare una pancia finalmente piatta e tonica.

Mini addominoplastica e possiamo dire addio alla “pancetta”
Ha trovato utile questo contenuto ?

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, chirurgo plastico esperto in chirurgia estetica del volto, del seno e del corpo, opera e riceve a Napoli previo appuntamento.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.