Chirurgo plastico Napoli: Prof. Raffaele Rauso vi da il benvenuto.

Avere un seno prosperoso non sempre è un vanto. In alcuni casi infatti, un’iperplasia mammaria rappresenta per la paziente un vero e proprio problema non solo estetico. Per questo motivo, come riporta l’Aicpe (associazione italiana chirurgia plastica estetica), ogni anno oltre 5 mila donne scelgono di sottoporsi ad un intervento di chirurgia mammaria per la riduzione del seno.

La procedura è nota come mastoplastica riduttiva. Ecco 3 cose importanti da sapere su questo intervento estetico del seno.

1. Ridurre il seno per aumentare l’autostima

Scegliere di ridurre di una o più taglie il proprio décolleté rappresenta non solo una scelta funzionale, ma anche estetica. Riducendo il seno è possibile rimediare a problemi di postura, di movimenti ma anche di autostima. Spesso, infatti un seno particolarmente grande può essere fonte di imbarazzo e insicurezza, tale da condizionare anche la scelta dell’outfit e più sensibilmente i rapporti sociali. Ricorrere quindi all’operazione rappresenta per molte donne una rinascita.

2. L’allattamento dopo la mastoplastica riduttiva

Preoccupazione di molte donne che scelgono di sottoporsi all’intervento di mastoplastica riduttiva, è il rischio di perdere la funzione dell’allattamento. A riguardo, è opportuno precisare che tutto dipende dal grado di iperplasia mammaria e dalla conseguente tecnica necessaria per correggerla. La procedura chirurgica prevede, infatti, importanti asportazioni di tessuto ghiandolare e tissutale e spesso preservare la funzionalità e l’integrità dei dotti galattofori non sempre è possibile. Il chirurgo provvederà pertanto a comunicare in sede di visita l’eventuale possibilità di poter allattare o meno dopo la mastoplastica.

3. E le cicatrici?

Quando ci si sottopone ad un intervento estetico, la paura di segni evidenti a distanza di tempo dall’operazione è piuttosto comune. Relativamente alla mastoplastica riduttiva, l’intervento prevede incisioni (e quindi suture) sia peri-areolari sia in posizione verticale che sotto il solco mammario. Tuttavia col tempo gli esiti cicatriziali risulteranno assolutamente meno evidenti.

Per altre informazioni sull’intervento di mastoplastica riduttiva a Napoli potete rivolgervi al Prof. Rauso Raffaele.

Hai bisogno di assistenza? Clicca qui e parla con noi
 Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per gestire la richiesta di contatto. Leggi l'informativa