Chirurgo plastico Napoli: Prof. Raffaele Rauso vi da il benvenuto.

La maggior parte delle donne si ritrova a combattere nella vita con i difetti tipici del genere femminile quali la cellulite e la ritenzione idrica.

Quando poi si avvicina la tanto temuta prova costume, si cerca subito la soluzione migliore per sconfiggere la cosiddetta buccia d’arancia, localizzata in particolar modo sui glutei e arti inferiori.

Partendo dalla base che per avere un fisico tonico sono fondamentali una costante attività sportiva e un’alimentazione corretta, oggi la medicina estetica offre un supporto importante alla bellezza del corpo con la carbossiterapia.

La carbossiterapia utilizza l’anidride carbonica a scopo terapeutico, sfruttando le capacità di questo gas naturale che produciamo anche noi con la respirazione, di ossigenare i tessuti e di migliorare quindi la microcircolazione.

Grazie all’utilizzo di un particolare macchinario di uso medico, si va a iniettare l’anidride carbonica con dei micro aghi nelle aree da trattare, per stimolare la circolazione grazie al suo effetto vasodilatante.

Si tratta di un aiuto naturale, quello offerto dalla carbossiterapia e ciò garantisce una maggiore sicurezza al paziente. Basti pensare che è spesso utilizzata anche in angiologia, quindi non solo per scopi meramente estetici.

Ogni seduta ha una durata variabile, a seconda dell’ampiezza della zona del corpo da trattare, con una media di circa 30 minuti. Il ciclo completo prevedere varie sedute ma è il medico estetico che dà indicazioni in merito, in base alla situazione estetica da cui si parte.

L’efficacia della carbossiterapia è stata riscontrata anche nel trattamento di lassità cutanea e, in alcuni casi, anche delle cicatrici, perché migliora l’aspetto e la qualità della pelle, ma come tutti i trattamenti di medicina estetica ci sono alcune controindicazioni.

E’ importante sapere che le donne incinte non possono essere sottoposte a carbossiterapia, così come coloro che sono affetti da patologie come insufficienza cardiaca, epatica, renale.

Come ogni procedura medica, anche la carbossiterapia deve essere eseguita da un medico estetico competente e preparato, che sappia utilizzare la sostanza nel modo corretto senza pericoli per i suoi pazienti.

La natura è sempre stata amica della bellezza e ora, grazie alla carbossiterapia, il legame è indissolubile.

La carbossiterapia contro gli inestetismi della pelle
Ha trovato utile questo contenuto ?

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, chirurgo plastico esperto in chirurgia estetica del volto, del seno e del corpo, opera e riceve a Napoli previo appuntamento.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.