Chirurgo plastico Napoli: Prof. Raffaele Rauso vi da il benvenuto.

Un uomo senza capelli spesso piace proprio per questa sua caratteristica, che lo fa apparire più forte e virile e a dimostralo sono i numerosi esempi di divi nazionali e stranieri completamente calvi che contano migliaia di fans in tutto il mondo.

Il discorso cambia quando si tratta di una chioma femminile, perché i capelli in una donna sono motivo di vanto e ammirazione e riescono anche a “distrarre” l’attenzione dello sguardo altrui su difetti fisici marcati.

I capelli si tingono, si stirano, si arricciano  e si acconciano in base al tipo di situazione e ai gusti personali e ogni età ha il suo taglio di capelli ideale. Questi concetti prettamente femminili vengono meno quando viene a mancare la materia prima, ossia una folta chioma da sfoggiare, una condizione che può causare un vero e proprio malessere psicologico.

La calvizie femminile è piuttosto diffusa, ha origini diverse rispetto a quella maschile e può essere provocata da fattori ormonali, da stress, da mancanza di sostanze quali vitamine e ferro, da scarsa assunzione di proteine e dal fumo eccessivo. Una donna affetta da alopecia, perde i capelli in maniera diffusa in tutta la testa oppure subisce un evidente assottigliamento degli stessi, con conseguente visibilità della cuoio capelluto.

Qualunque sia la causa scatenante della calvizie, per una donna rappresenta una fonte di insicurezza e  di disagio emotivo, ma la moderna chirurgia estetica ha ideato una procedura molto valida per restituire i capelli perduti, attraverso l’autotrapianto con tecnica FUE. Tale procedura consiste in tanti micro trapianti di singoli bulbi che vengono prima prelevati da alcune zone della testa e poi reimpiantati nelle aree che presentano un maggiore diradamento.

In questo modo si potrà ottenere una chioma più uniforme, ma non un aumento del numero dei capelli, bensì un loro riposizionamento da una parte all’altra della testa.

Come specificato dal professor Raffaele Rauso, rinomato chirurgo plastico e maxillo facciale del nostro Paese, prima di effettuare un autotrapianto di capelli in una donna, è assolutamente necessario sottoporre il cuoio capelluto a un analisi approfondita per capire le cause che hanno scatenato il problema.


Solo attraverso un esame delle caratteristiche di ciascuna paziente, afferma Rauso, è possibile capire se una donna sia una candidata ideale a un autotrapianto di capelli, ottenendo un ottimo risultato  duraturo nel tempo.
Grazie all’autotrapianto di capelli, le donne possono riacquistare fiducia in se stesse e sentirsi finalmente a proprio agio con gli altri, superando un inestetismo che proprio non si addice a un volto femminile.

Per un consulto per un trapianto di capelli con il professor Rauso, è possibile rivolgersi al suo centro di Napoli.

Calvizie femminile: l’autotrapianto di capelli per ritrovare l’autostima
Ha trovato utile questo contenuto ?

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, chirurgo plastico esperto in chirurgia estetica del volto, del seno e del corpo, opera e riceve a Napoli previo appuntamento.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.