Chirurgo plastico Napoli: Prof. Raffaele Rauso vi da il benvenuto.

Una delle principiali fonti di ansia nel momento in cui ci si approccia alla chirurgia estetica, non è il dover affrontare l’intervento di per sé, ma è la paura dell’anestesia.

Una volta infatti, individuato il chirurgo estetico a cui affidarsi, molte persone si trovano indecise se
affrontare o meno un intervento chirurgico, per il timore di sottoporsi a un’anestesia generale,
indispensabile per alcune procedure.

Oggi possiamo tranquillamente affermare che si tratta di un timore infondato, grazie ai farmaci di nuova generazione impiegati in anestesia che sono meno tossici rispetto a quelli usati in passato e sono di facile e rapida eliminazione.

La paura che molti hanno in maniera innata dell’anestesia, porta a pensare alla possibilità di non svegliarsi più o di avere spiacevoli conseguenze nel post operatorio, ma in realtà l’anestesia generale è oggi estremamente sicura, se si rispettano alcuni punti fondamentali.

La prima regola è la necessaria assoluta presenza in sala operatoria di un anestesista professionale e preparato. Nessuno, infatti, può sostituirsi all’anestesista il quale ha anche il ruolo importante di studiare tutti gli esami operatori e di fare l’anamnesi del paziente per capire quali farmaci utilizzare, senza creare spiacevoli effetti collaterali.

L’anestesista è fondamentale in chirurgia estetica per rendere l’intervento più agevole possibile per il paziente, senza mettere mai in secondo piano la sua sicurezza.

Anche la struttura scelta per l’intervento deve essere adeguata per eseguire un’anestesia generale, quindi si parla di cliniche di altra qualità, con sale operatorie certificate.

In chirurgia estetica ci sono interventi che possono essere eseguiti in anestesia locale, associata a sedazione profonda, grazie alla quale il paziente è addormentato, ma non intubato e la ripresa post operatoria risulta, quindi, più rapida e leggera.

Ma bisogna sottolineare che l’anestesia locale con sedazione non è più sicura della generale e che non è il paziente a scegliere se optare per l’una o per l l’altra tipologia.

La scelta dell’anestesia è presa dal professionista, l’unico in grado di poter stabilire cosa è più sicuro per i suoi pazienti. Per rispondere alla domanda se sia giusto avere paura dell’anestesia in chirurgia estetica, si può rispondere che la paura deve scaturire dalla non professionalità dell’equipe chirurgica e dall’inidoneità della struttura scelta.

Anestesia in chirurgia estetica : è giusto aver paura?
5 Totale 1 Voti

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, chirurgo plastico esperto in chirurgia estetica del volto, del seno e del corpo, opera e riceve a Napoli previo appuntamento.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.