Chirurgo plastico Napoli: Prof. Raffaele Rauso vi da il benvenuto.

Cambiare il proprio seno per ritrovare la tonicità e la pienezza di un tempo, è desiderio di molte donne che per raggiungere il risultato estetico tanto atteso, scelgono di sottoporsi ad un intervento di mastopessi.

L’operazione, anche nota come lifting del seno, permette di rimodellare il seno, ripristinandone tono e forma e, laddove servisse, anche il volume tramite l’utilizzo di un impianto mammario.

Tuttavia quando si parla di mastopessi, a preoccupare molte donne è l’eventuale possibilità di perdere la funzione dell’allattamento dopo l’operazione. Facciamo dunque un po’ di chiarezza.

Per il lifting del seno, il chirurgo, relativamente al grado di ptosi mammaria presentato dalla paziente, potrà procedere utilizzando diverse tecniche di intervento. Per risollevare il seno e posizionarlo nella sua sede naturale, l’operazione potrà infatti prevedere più incisioni eseguite in diversi punti del seno.

In presenza di un seno caratterizzato da un grado importante di ptosi mammaria, si eseguiranno incisioni entro il solco sottomammario e, in verticale, dal capezzolo verso il basso. Qualora il sollevamento del seno richiedesse lo spostamento del capezzolo per un risultato ottimale, allora sarà eseguita anche un’incisione peri-areolare.

Proprio questa tipologia di incisione potrebbe, in casi particolari, influire sull’allattamento.

La mastopessi tuttavia, generalmente, non prevede la recisione dei dotti galattofori addetti a tale funzionalità, ma in presenza di casi più complessi di ptosi, potrebbe essere necessario eseguirà una completa rimozione del complesso areola-capezzolo per poi riposizionarlo nella sua sede naturale.

Nel corso della visita pre-operatoria è dunque compito del chirurgo informare la paziente sulla tecnica chirurgica che sarà adottata nel corso dell’intervento con i pro e i contro che ne conseguono.

Per altre informazioni sulla mastopessi a Napoli potete rivolgervi al Prof. Rauso Raffaele.

 

Hai bisogno di assistenza? Clicca qui e parla con noi
 Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per gestire la richiesta di contatto. Leggi l'informativa