Chirurgo plastico Napoli: Prof. Raffaele Rauso vi da il benvenuto.

Il professor Raffaele Rauso riassume in 5 punti chiave le informazioni principali su uno dei trattamenti più richiesti in medicina estetica, ossia le infiltrazioni di botulino nella zona della fronte.

Il botulino è un farmaco utilizzato in molti settori della medicina ma ciò che lo rende più famoso in assoluto è la sua caratteristica di riuscire a spianare le rughe frontali e perioculari.

Seguendo le brevi indicazioni fornite dal professor Rasuo, sarà molto più chiaro capire limiti e potenzialità di tale procedura.

1 Key Point: il botulino è un farmaco e non bisogna averne paura. Il prof Rauso lo ritiene molto più sicuro di altri trattamenti in medicina estetica che prevedono l’utilizzo di medical device come ad esempio i filler o il peeling

2° Key Point: il botulino non ha la capacità di “tirare” la pelle, bensì modula negativamente l’attività dei muscoli. In altre parole, riesce a ridurre la contrazione muscolare e, dal momento che il nostro viso è costituito da muscoli elevatori e abbassatori, se il botulino agisce negativamente su quest’ultimi, di conseguenza gli elevatori avranno una forza maggiore. Tutto ciò provoca un effetto lifting sui tessuti trattati

3 Key Point: la durata degli effetti del botulino varia da persona a persona, ma anche in base alla concentrazione della sostanza utilizzata. Esistono in commercio due formulazioni di farmaco a base di tossina botulinica, una da 50 unità e l’altra da 100 unità ed è naturale che quest’ultima porterà a risultati più duraturi nel tempo. Per capire meglio questo punto, il professor Rauso ci fa l’esempio del farmaco tachipirina® che, se preso per il mal di testa in una formulazione da 500 mg, darà un effetto benefico più breve rispetto alla sua formulazione da 1 gr

4° Key Point: una volta terminato l’effetto del botulino, si ritorna esattamente al punto di partenza. Questo punto è molto importante per rispondere alle tante domande che vengono poste ai medici operatori da parte di pazienti che temono erroneamente di “peggiorare” la loro situazione una volta cessati gli effetti della tossina botulina.

5° Key Point: il professor Rauso sottolinea che se una persona di 50 anni che non ha mai effettuato altre procedure in precedenza e che ha evidenti rughe sulla fronte, decidesse di sottoporsi a una seduta di botulino, non potrà ottenere una fronte completamente liscia e spianata. Il botulino, infatti, agisce sulle rughe cosiddette “dinamiche”, ma le linee più marcate, causate dall’eccessiva esposizione al sole o dalla poca attenzione e cura della pelle, necessitano di procedure complementari per essere eliminate o attenuate.

Per sottoporsi a un trattamento di botulino per la fronte con un professionista qualificato, il professor Rauso riceve i suoi pazienti a Napoli.

Il botulino per il trattamento del terzo superiore del volto
5 Totale 5 Voti

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, chirurgo plastico esperto in chirurgia estetica del volto, del seno e del corpo, opera e riceve a Napoli previo appuntamento.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.