• chirurgo plastico napoli raffaele rauso
  • chirurgia plastica napoli rauso raffaele
  • chirurgia plastica-napoli raffaele rauso
Richiedi informazioni gratuite: Dr. Raffaele Rauso
Video chirurgia plastica estetica
Finanziamento chirurgia plastica Napoli

Addominoplastica Napoli

Un eccesso di tessuto della regione addominale, che altera la silhouette della pancia in seguito di una gravidanza, un grosso dimagrimento, etc, può essere corretto con un intervento di addominoplastica.

 

CHI E' CANDIDATO ALL’INTERVENTO DI ADDOMINOPLASTICA

L’intervento di addominoplastica può essere effettuato qualsiasi volta ci sia la necessità di dare un aspetto teso alla regione dell’addome, sia nei pazienti magri, che in quelli un po in sovrappeso. Le indicazioni all’addominoplastica sono tantissime, basti pensare le condizioni in cui c’è necessità di ripristinare ad esempio la morfologia della parete addominale muscolare, che può essere andata incontro ad un processo di diastasi (allargamento) in seguito ad altri interventi chirurgici, a parti cesari, etc. Qualsiasi condizione caratterizzata da un’alterazione della parete muscolare dell’addome e/o del suo mantello cutaneo addominale, può essere trattata con un’addominoplastica. In base alle necessità possiamo distinguere: la mini-addominoplastica, la lipo-addominoplastica e la torsoplastica.

 

MINI-ADDOMINOPLASTICA

Con questo nome si intende un intervento correttivo dell’addome caratterizzato dall’asportazione di una piccola parte di tessuto tra il pube e l’ombelico; con questa tecnica non si effettua la trasposizione dell’ombelico, pertanto ne esiterà una cicatrice simile a quella del parto cesareo, senza un’altra cicatrice attorno all’ombelico. Questa tecnica è frequentemente usata per riparare gli esiti di un parto cesareo che spesso danno luogo ad inestetismi dell’area sovrapubica caratterizzati dalla cosiddetta “pancetta” che altera la silhouette addominale.

 

L’ADDOMINOPLASTICA E LA LIPOADDOMINOPLASTICA

L’addominoplastica tradizionale è un intervento che prevede l’allestimento di un lembo addominale dermo-adiposo (di cute e grasso) che viene tirato verso il basso, l’eccesso di questo lembo viene asportato, e contestualmente verrà effettuata la cosiddetta plicatura dei muscoli retti dell’addome (ovvero vengono riposizionato i muscoli in modo da simulare un addome allenato). Questo intervento è assolutamente risolutivo pert tutte quelle condizioni che alterano l’estetica dell’addome, tuttavia il dazio da pagare (il risvolto della medaglia) è rappresentato da una cicatrice chirurgica orizzontale subito al di sopra del pube, che però, se ben piazzata dal chirurgo, può essere tranquillamente nascosta sotto il costume da bagno; oltre questa sarà presente un’altra un’altra cicatrice attorno all’ombelico, generalmente quest’ultima è difficilmente percepibile. Nei casi in cui si voglia ottimizzare il risultato chirurgico post-operatorio si può optare per una lipo-addominoplastica, questa tecnica ideata dal chirurgo brasiliano Saldana, dal quale prende il nome (lipoaddominoplastica sec. Saldana), permette in un sol tempo di rimuovere l’eccesso di tessuto dalla regione addominale, di ricostruire la parete muscolare dell’addome, e di rimuovere accumuli adiposi localizzati nella regione alta dell’addome e nei fianchi.

 

LA TORSOPLASTICA

La torsoplastica è un intervento necessario qualora l’eccesso di cute non è presente solo nella regione dell’addome, ma anche a carico dei fianchi e della regione posteriore (la regione lombo-sacrale); ovvero quando bisogna asportare tessuto circonferenzialmente tra il tronco e gli arti inferiori (le gambe). Questa situazione è presente solo nei casi di grossi dimagrimenti, ove l’eccesso di grasso ha determinato un’eccessiva espansione tissutale, dalla quale esita una sorta di “ciambella di tessuto”. Quest’intervento rientra negli interventi riabilitativi post-bariatrici, ovvero dopo grandi dimagrimenti, e permette un corretto ripristino della morfologia del tronco. In questo caso la cicatrice, sempre celabile sotto un costume da bagno, sarà circonferenziale, ovvero farà il giro, dall’addome alla schiena. Contestualmente alla torsoplastica, data la necessità di rimuovere tessuto dalla porzione bassa della schiena, è possibile anche associare un lifting dei glutei.

 

L’INTERVENTO 

Ad esclusione dell’intervento di mini-addominoplastica, ove tempi operatori e degenza non sono molto lunghi, sia l’addominoplastica che la torsoplastica sono considerati intervento di chirurgia maggiore. L’intervento viene effettuato con un’anestesia spinale, ciò permette di evitare l’intubazione e per tanto evita tutti i fastidi legati al lento risveglio dell’anestesia generale, ma inevitabilmente richiede una notte di degenza in clinica dopo l’intervento. Ciò è necessario sia perche l’intervento è piuttosto lungo (circa 3 ore l’addominoplastica, circa 4 ore la torsoplastica), sia perché è importante una corretta gestione del paziente nelle prime ore post-operatorie. Una volta terminato l’intervento viene applicata una guaina compressiva sull’addome, ma sopratutto il paziente dovrà alloggiare su di un letto “in posizione spezzata”, ovvero con le gambe piegate sul bacino per ridurre la tensione della cicatrice chirurgica post-operatoria. Il dolore è assolutamente assente durante la degenza in clinica in quanto viene applicato un catetere peri-durale che rilascerà in modo continuativo i farmaci anti-dolorifici; a seguire, una volta dimesso il paziente, basterà la terapia anti-dolorifica a compresse.

 

LA DEGENZA 

Dopo un intervento di addominoplastica o torsoplastica è molto importante che il paziente osservi qualche giorno di riposo, l’intervento è duro e impegnativo per il chirurgo durante i tempi operatori, ma anche per il paziente nel post-operatorio, il quale dovrà osservare scrupolosamente tutte le indicazioni del chirurgo, quali: dormire con dei cuscini sotto le ginocchia per circa 7 giorni (per ridurre la tensione lungo la cicatrice addominale), camminare a piccoli passi in posizione leggermente piegata verso il basso, etc. Tutte queste raccomandazioni sono di fondamentale importanza per garantire una corretta e rapida cicatrizzazione, la quale permetterà la guarigione delle ferita, spesso non lasciando traccia di se. Per le prime 3 settimane del post operatorio, 24 ore al giorno, e a seguire per circa 1 mese, solo durante le ore notturne, il paziente dovrà indossare una guaina compressiva che ridurrà l’edema e favorirà la cicatrizzazione; dopo circa 1 mese dall’intervento l’addome assume già un aspetto piacevole ma i tessuti si presenteranno ancora duri ed edematosi, la risoluzione di questa situazione viene accelerata associando dei massaggi linfodrenanti dell’area trattata per tutto il secondo mese post-operatorio.

 

ALTERNATIVE ALL’ADDOMINOPLASTICA

Nei casi in cui sia presente francamente un eccesso di tessuto cutaneo addominale, o nei casi in cui il paziente voglia ripristinare l’aspetto della muscolatura addominale non c’è alternativa alcuna all’intervento di addominoplastica. Inutilmente i pazienti, spesso per timore della cicatrice, si sottopongono a diete estreme o intensa attività sportiva per eliminare la pelle cadente in eccesso, tuttavia il problema non si risolve in quanto la pelle, ormai anaelastica, non può più ritirarsi, e solo la mano del chirurgo può ripristinare armonia e naturalezza. Nei casi in cui l’eccesso di tessuto sia minimo, in alcuni casi border line per la mini-addominoplastica, delle sedute di radiofrequenza possono, transitoriamente, dare dei miglioramenti.

 

VIDEO INTERVENTO ADDOMINOPLASTICA
Il chirurgo plastico Raffaele Rauso spiega l’intervento di addominoplastica, intervento volto a ripristinare l’estetica dell’addome che spesso viene alterata a causa di eventi fisiologici, come la gravidanza, o patologici come per un esito di chirurgia generale.

 

 

Qualche foto di questo intervento

Ecco alcune foto del prima e dopo di questo intervento di chirurgia plastica estetica. E' possibile visualizzare l'intera galleria di foto cliccando il seguente link qui di seguito (guarda la galleria)

 

Addominoplastica Post Parto a Napoli

 

Addominoplastica prima e dopo a Napoli

 

Addominoplastica e Mastopessi a Napoli

 

Addominoplastica uomo a Napoli

 

Se vuoi saperne di più sull'addominoplastica vieni a trovarci a Napoli c/o la Clinica Ruesch, Viale Maria Cristina di Savoia, 39 (Napoli) - Cap 80122 dove opera il Dottor Raffaele Rauso, oppure puoi contattarci al numero di telefono: 366.39.70.763

Galleria Foto Addominoplastica

Guarda le foto del prima ed dopo intervento di chirurgia plastica estetica addominoplastica eseguito a Napoli dal Dott. Raffaele Rauso. (Clicca la foto)

Addominoplastica

Richiedi informazioni Gratuite

Premio Ufficiale da Estheticon

Premio forum Addominoplastica

Hai trovato utile questo contenuto?
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Punteggio 5.00 (3 Voti)

Seguici su Facebook